Macelleria Conco

LUN-MER-DOM: 8 -12:30
MAR-GIO-VEN-SAB: 8 - 12:30 | 16 - 19:30

Novità: Ordina ora la carne online! Puoi ritirarla in macelleria o farla arrivare a casa tua!
Logo_light
ordina ora
come fare il gulasch

Come fare il gulasch: la nostra ricetta

È tornato l’autunno: le giornate sono più corte e i primi freddi si fanno sentire. Anche la cucina, come un po’ tutti noi, viene influenzata dal famossimo “cambio di stagione”. Ritornano sulle nostre tavole le zuppe calde e le minestre, e anche la voglia di qualcosa che scaldi l’atmosfera si fa sentire. Proprio per questo, oggi vogliamo proporti un’idea perfetta per dare il bentornato alle stagioni più fredde dell’anno: il gulasch. Si tratta, sicuramente, del piatto più conosciuto della cucina ungherese ed è molto apprezzato per la sua tenerezza e per l’ottimo sapore. La lista degli ingredienti e la lunga preparazione sono gli elementi caratterizzanti che rendono questa ricetta apprezzata in tutto il mondo. Sei curioso di scoprire come fare il gulasch? Non ti resta che indossare il grembiule e leggere l’articolo!

Un po’ di storia 

le origini della ricetta del gulasch

L’origine di questa ricetta è molto antica e nasce dai pastori ungheresi. Infatti, durante il periodo di trasporto dei manzi dalla pianura ai mercati delle città, questi erano soliti macinarne alcuni e cucinarli in un grande paiolo. Da qui il nome gulasch, che sembrerebbe derivare dall’aggettivo Gulyás, che in ungherese significa proprio ‘alla bovara‘. Si tratta di uno stufato (meglio spezzatino), ben speziato, che doveva risultare simile a una zuppa, e veniva accompagnata con le patate. La diffusione di questo piatto tra le famiglie borghesi inizia nel 1700, diventando una vera e propria specialità ungherese. Da qui, si diffonde poi oltre confine, dall’Austria alla Germania, fino ad arrivare a noi nel Triveneto. Fatto questo breve cenno alla storia, è il momento di scoprire insieme come fare il gulasch

La nostra versione del gulasch  

la ricetta del gulasch

Nonostante esista una ricetta tradizionale del gulasch, sono molte le varianti che si possono trovare nella storia culinaria dei diversi paesi. Noi oggi vi proponiamo la nostra! 

Ingredienti

  • 800 gr di spezzatino di spalla di sorana (da preferire il muscolo, ha più connettivo che lo tiene più morbido)
  • 600 gr di cipolla bianca
  • 30 gr di paprika dolce
  • Un cucchiaino di semi di cumino tostati
  • 100 gr di passata di pomodoro
  • 1 cucchiaino di concentrato di pomodoro
  • ½ Lt c.a. di brodo di carne
  • Un mazzetto con 3 rametti di rosmarino, 3 foglie di salvia e 1 foglia di alloro
  • 5/6 bacche di ginepro
  • Farina q.b.
  • Olio, sale e pepe q.b.

Come fare il gulasch: il procedimento

Per preparare un gulasch degno del nome che porta, innanzitutto concentrati sulla materia prima, che deve essere di ottima qualità! Dal tuo macellaio di fiducia, quondi, fatti tagliare la carne a spezzatino

Inizia infarinando bene i bocconcini, falli rosolare a fuoco vivace con poco olio e infine fai sfumare con il vino rosso.

Nel frattempo, taglia a fette sottili le cipolle e falle appassire a fuoco lento senza olio, salandole leggermente. 

Quando la cipolla risulterà bella tenera e asciutta, uniscila alla carne rosolata. Aggiungi poi anche gli altri ingredienti: passata di pomodoro, concentrato, brodo, il mazzetto di aromi, ginepro, semi di cumino e paprika.

Aggiusta di sale e pepe e fai “stufare” a fuoco lento per almeno 1 ora e mezza / 2 ore, fin quando la carne non risulterà bella tenera. Se risulta necessario, puoi bagnarlo con altro brodo o acqua. 

A questo punto, non ti resta che attendere questo prezioso tempo per gustare la bontà di questo piatto!

Qualche utile consiglio!

Abbiamo una curiosità per voi: il nostro Gulash è molto carico di cipolla, cosa che non tutti amano particolarmente, ma con un piccolo trucco nessuno se ne accorgerà!

Fai appassire la cipolla solo con un pizzico di sale e senza olio. Il sale, infatti, aiuterà a far uscire l’acqua della cipolla, che contiene un gas che la rende indigesta e pesante. Lascia, poi, che questa evapori, e la versione della cipolla “non soffritta” nessuno la sentirà!

Un ultimo consiglio che vogliamo darti è quello di cucinare il gulasch il giorno prima, per lasciare che sprigioni ed amalgami al meglio tutti i profumi e sapori.

Detto tutto questo, ora sai perfettamente come fare il gulasch e stupire parenti e amici! Ricorda sempre che la una materia prima di qualità è il segreto per far si che i tuoi piatti abbiano il risultato sperato. Presso Macelleria Conco potrai trovare tutto quello che fa al caso tuo! Dai un’occhiata al nostro sito e passa a trovarci. Ti aspettiamo!